Organi del procedimento e programmazione febbraio 1987, n. 49 – Art.342 DPR 207/2010 – Nuovo Regolamento Appalti

Articolo 342

Organi del procedimento e programmazione

1. Agli enti aggiudicatori che non sono amministrazioni
aggiudicatrici si applicano, nei limiti e alle condizioni previste
dall’articolo 10, comma 9, del codice, le disposizioni del presente
regolamento contenute nella parte II, titolo I, capo I (organi del
procedimento), negli articoli 272 (il responsabile del procedimento
nelle procedure di affidamento dei contratti pubblici di servizi e
forniture), 273 (funzioni e compiti del responsabile del
procedimento), 274 (il responsabile del procedimento negli acquisti
tramite centrali di committenza) e quelle concernenti gli organi del
procedimento.
2. Agli enti aggiudicatori non si applicano le disposizioni del
presente regolamento contenute nella parte II, titolo I, capo II
(programmazione dei lavori) e nell’articolo 271 (programmazione
dell’attivita’ contrattuale per l’acquisizione di beni e servizi).

Note all’art. 342
– Il testo dell’art. 10, comma 9, del citato decreto
legislativo 12 aprile 2006 n. 163, e’ il seguente:
"9. Le stazioni appaltanti che non sono pubbliche
amministrazioni e enti pubblici, in conformita’ ai principi
della legge 7 agosto 1990, n. 241, individuano, secondo i
propri ordinamenti, uno o piu’ soggetti cui affidare i
compiti propri del responsabile del procedimento,
limitatamente al rispetto delle norme del presente codice
alla cui osservanza sono tenuti."

PARTE VI – CONTRATTI ESEGUITI ALL’ESTERO
TITOLO I – CONTRATTI NELL’AMBITO DI ATTUAZIONE DELLA LEGGE 26
febbraio 1987, N. 49

NOTA: DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA DEL 5 0TT0BRE 2010 N. 207 – Regolamento di esecuzione e attuazione del decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163, recante “Codice dei contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture in attuazione delle Direttive 2004/17/CE e 2004/18/CE “(Gazzetta Ufficiale n. 288 del 10/12/2010 – Suppl. Ordinario n.270)
Ricordiamo che l’unico testo definitivo è quello pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale a mezzo stampa, che prevale in casi di discordanza. La riproduzione di testi forniti nel formato elettronico è consentita purché venga menzionata la fonte, il carattere non autentico e gratuito

Sito della Gazzetta Ufficiale della repubblica Italiana.
Scarica il file in formato testo del Nuovo Regolamento Appalti (aggiornato a Marzo 2012)
Scarica il file in formato HTML del Nuovo Regolamento Appalti (aggiornato a Marzo 2012)

Se hai bisogno di maggiori informazioni relativamente a questo articolo del DPR 207-2010 Nuovo Regolamento Appalti o ad ulteriori questioni ad esso connesse in ambito di regolamenti edilizi, ristrutturazioni edilizie, piani edilizi regionali e comunali, usa il form per fare una richiesta al nostro studio tecnico. Ti risponderemo prima possibile con una consulenza gratuita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono per poter postare un commento sono, oltre all’email, il nome dell'utente. Il nome viene pubblicato - e, quindi, diffuso - sul Web unitamente al commento/richesta postata dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per gestire eventuali risposte private all'utente ed altre notifiche di servizio. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ art. 7 del D.Lgs. 196/2003 utilizzando il form di contatto presente nel sito ristrutturazioni-edilizie.com