Esecuzione delle opere di urbanizzazione primaria – Art.40 Regolamento Edilizio Comune di Prato

Articolo 40 ESECUZIONE DELLE OPERE DI URBANIZZAZIONE PRIMARIA

1.
Qualora in sede di rilascio dell’atto autorizzativo sia conferita contestualmente l’esecuzione di opere di
urbanizzazione primaria, al Servizio Comunale competente dovrà essere richiesto il disciplinare contenente
le istruzioni operative per la realizzazione dei lavori stessi.
2.
Le modalità ed i tempi per la costruzione delle opere di urbanizzazione primaria saranno determinate
nell’atto autorizzativo, dal Dirigente responsabile del provvedimento, sulla scorta comunque dei regolamenti
comunali vigenti.
3.
Gli interventi edilizi o urbanistici che comprendano la realizzazione di nuove strade di urbanizzazione
primaria, dovranno essere attuati prevedendo che l’inizio dell’edificazione avvenga almeno successivamente
al completamento della prima parte della prima fase di esecuzione di tali opere di urbanizzazione, così come
definita dalla D.C.C. n. 241 del 13/11/1997 e successive modificazioni e/o integrazioni che viene
integralmente richiamata e recepita nel presente regolamento edilizio.
Tale disciplina è estesa anche alle opere di collegamento ai pubblici servizi previste dall’intervento edilizio o
urbanistico
Per gli interventi compresi in piani urbanistici già approvati all’entrata in vigore della presente normativa, i
relativi atti autorizzativi dovranno prescrivere che l’uscita fuori terra degli edifici debba essere subordinata
agli adempimenti di cui ai paragrafi precedenti. Qualsiasi utilizzazione degli edifici resta subordinata al
completamento della prima fase di esecuzione delle opere di urbanizzazione e di collegamento ai pubblici
servizi, così come definita nella D.C.C. n° 241 del 13/11/1997 e successive modificazioni e/o integrazioni
che viene integralmente richiamata e recepita nel presente regolamento edilizio.

4.
Il mancato rispetto delle condizioni e delle modalità esecutive relative alle opere di urbanizzazione primaria e
di collegamento ai pubblici servizi di cui al comma precedente e/o previste nell’atto autorizzativo o nel piano
attuativo comporta l’emissione di una ordinanza di sospensione dei lavori relativi agli edifici, previa diffida ad
adempiere alle esecuzioni delle opere, assegnando un termine determinato in funzione dell’entità delle opere
stesse su indicazione del Servizio tecnico Comunale competente.
5.
Ai fini di interesse generale e di pubblico servizio, l’Amministrazione Comunale si riserva la facoltà d’uso dei
fronti e delle facciate di edifici prospettanti sul suolo pubblico, ivi comprese le strade aperte al pubblico
transito. In particolare vi potranno essere affissi o installati, in via definitiva o provvisoria: conduttori elettrici,
mensole, corpi illuminanti, cassette, etc., con le relative apparecchiature di amarro e sostegno della pubblica
illuminazione o di servizi telematici, segnaletica stradale, targhe e lastre di toponomastica viaria, cartelli
segnaletici. La tipologia dei materiali e l’ubicazione delle infissioni saranno determinate a giudizio dei tecnici
incaricati dall’Amministrazione Comunale, sentita la proprietà o il suo mandatario. I lavori relativi potranno
essere eseguiti direttamente per conto dell’Amministrazione Comunale o tramite terzi che debbano
adempiere ad obblighi verso l’Amministrazione medesima.

Visita anche la sezione dedicata alle normative urbanistiche sul sito del Comune di Prato
Scarica il PDF del Regolamento Edilizio del Comune di Prato (aggiornato a Marzo 2012)

Se hai bisogno di maggiori informazioni relativamente a questo articolo del regolamento edilizio del comune di Prato o ad ulteriori questioni ad esso connesse in ambito di regolamenti condominiali, ristrutturazioni edilizie, piani edilizi regionali e comunali, usa il form in basso per fare una richiesta al nostro studio tecnico. Ti risponderemo prima possibile con una consulenza gratuita da parte dell’architetto o dell’ingegnere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono per poter postare un commento sono, oltre all’email, il nome dell'utente. Il nome viene pubblicato - e, quindi, diffuso - sul Web unitamente al commento/richesta postata dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per gestire eventuali risposte private all'utente ed altre notifiche di servizio. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ art. 7 del D.Lgs. 196/2003 utilizzando il form di contatto presente nel sito ristrutturazioni-edilizie.com