PARCHEGGI – Art.105 Regolamento edilizio del comune di Pescara

Art. 105 – PARCHEGGI

1.
Nelle nuove costruzioni anche se realizzate in sostituzione di una preesistente
costruzione demolita, devono riservarsi spazi coperti o scoperti per parcheggio in misura
non inferiore a quella prevista dall’art. 41 – sexies della legge n.1150/42 come sostituito dal
2° comma dell’art. 2 della legge 122/89 (un metro quadrato ogni 10 metri cubi di
costruzione) e dalle N.T.A. del P.R.G.. I suddetti spazi per parcheggio sono solo quelli
esclusivamente necessari alla sosta.
2.
I parcheggi di cui al precedente comma 1 potranno essere all’aperto o al chiuso; nel
caso di parcheggi al chiuso (autorimesse), essi dovranno essere ricavati nella sagoma del
corpo principale dell’edificio.
3.
Nelle costruzioni esistenti i proprietari possono realizzare parcheggi ai sensi dell’art.
9 della legge 122/89.
4.
In entrambi i casi di cui sopra la comunicazione di inizio lavori è condizionata alla
esibizione di atto registrato e trascritto di asservimento dei parcheggi.

5.
E’ preclusa la possibilità di realizzare parcheggi non pertinenziali sulle aree di
pertinenza di edifici esistenti i quali non abbiano almeno la dotazione minima di parcheggi
prevista dalle norme attualmente vigenti. In tali casi l’intervento sarà ammissibile solo
quando si provveda preliminarmente a verificare la dotazione di parcheggi della
costruzione, integrandola fino al minimo richiesto ove occorra. Solo l’eventuale eccedenza
rispetto a detto minimo potrà essere esclusa dal rapporto giuridico di pertinenza e sarà
quindi suscettibile di essere commercializzata separatamente dalle unità immobiliari
costituenti l’edificio. Ove non si verifichi eccedenza rispetto al minimo richiesto i nuovi
parcheggi potranno essere solo di tipo pertinenziale: Eventuali parcheggi in eccedenza
rispetto a detta quantità minima non sono considerati pertinenziali e conseguentemente
non sono sottoposti alle stesse restrizioni, salvo che non siano stati realizzati
espressamente come parcheggi pertinenziali, in forza della deroga di cui all’art. 9 della L.
122/89 oppure delle apposite previsioni del P.R.G. vigente.
6.
Per le superfici a parcheggio esterno sono prescritte pavimentazioni con materiali e
tecniche che garantiscano la permeabilità del suolo.
7.
Chiunque intenda avvalersi della deroga di cui all’art. 9 comma 1 della legge
122/89, è tenuto a fornire dimostrazione della rispondenza dell’opera alle normative vigenti
in materia di autorimesse, con particolare riferimento a quelle di prevenzione incendi. I
relativi progetti dovranno pertanto essere corredati da idonea documentazione attestante la
richiesta rispondenza e quando, per la natura o dimensione dell’opera, questa sia soggetta
al preventivo esame del competente Comando VV.FF., prima del rilascio della concessione
edilizia (o dell’atto sostitutivo della medesima) dovrà essere prodotto il relativo nulla osta.

Visita anche la sezione dedicata all’attività edilizia sul sito del Comune di Pescara
Scarica il PDF del Regolamento Edilizio del Comune di Pescara (aggiornato a Maggio 2012)

Se hai bisogno di maggiori informazioni relativamente a questo articolo del regolamento edilizio del comune di Pescara o ad ulteriori questioni ad esso connesse in ambito di regolamenti condominiali, ristrutturazioni edilizie, piani edilizi regionali e comunali, usa il form per fare una richiesta al nostro studio tecnico. Ti risponderemo prima possibile con una consulenza gratuita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono per poter postare un commento sono, oltre all’email, il nome dell'utente. Il nome viene pubblicato - e, quindi, diffuso - sul Web unitamente al commento/richesta postata dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per gestire eventuali risposte private all'utente ed altre notifiche di servizio. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ art. 7 del D.Lgs. 196/2003 utilizzando il form di contatto presente nel sito ristrutturazioni-edilizie.com