Serramenti esterni – Art.88 Regolamento Edilizio Comune di Bologna

Articolo 88
Serramenti esterni

1. Serramenti d’oscuramento

1.1. Ogni intervento sulle facciate dovrà privilegiare la conservazione dei serramenti d’oscuramento
caratteristici della tradizione bolognese quando in accordo con l’architettura dell’edificio. Si considerano tipici
della tradizione:
a) scuri ad una o due ante;
b) tende rosse o colore corda di stoffa canapa;
c) persiane, nelle varianti con e senza gelosie, con apertura ad ante;
d) avvolgibili in legno (limitatamente ad alcune tipologie di edifici del secolo scorso e sempre se previsti fin

dal momento della costruzione).
1.2.
Il colore a finitura satinata, quando non altrimenti documentato, dovrà essere dedotto dalle tracce originali. In mancanza di queste potranno impiegarsi i soli colori tradizionali nei tipici toni del verde, del marrone, o del grigio in armonia con le partiture e l’architettura.

2.
Finestre e porte finestre

2.1. In linea generale ogni intervento sulle facciate dovrà tendere alla conservazione delle finestre (o porte finestre) che presentino i caratteri tipici della tradizione bolognese; si considerano tipici della tradizione le finestre in legno, a telaio unico o suddivise in due telai di uguale dimensione, a luce intera o interrotta da una
o più bacchette trasversali anch’esse in legno o per epoche più recenti infissi in ferro a chiusura di forature ampie (es. porticati, logge, ecc.) in assonanza coll’architettura ed il tipo edilizio.
2.2.
Quando la conservazione o riproposizione delle finestre di cui al comma precedente non risulti possibile sono consentiti infissi che risultino compatibili con quelli tradizionali considerando tali quelli in legno, ferro o alluminio con partiture simili a quelle originali e colori satinati dei toni dei colori tradizionali.

3.
Porte e portoni

3.1. In linea generale ogni intervento sulle facciate dovrà tendere alla conservazione delle porte e dei portoni coevi agli edifici sottoposti al regime di tutela di cui al presente Capitolo nonchè di quelli che, seppur posteriori, siano qualificabili come storicizzati o comunque facciano parte integrante di un nuovo assetto della facciata degno di tutela.
3.2.
Nel caso in cui detti infissi si presentino particolarmente degradati o comunque non più rispondenti alla funzione loro affidata, potranno essere sostituiti con nuovi infissi che ne ripropongano i caratteri formali (per foggia, materiale, colore, finitura superficiale, ecc.) in modo tale da non introdurre alterazione nella composizione architettonica delle facciate.

4.
Serrande

4.1. In corrispondenza delle vetrine di facciata sono ammesse serrande di sicurezza avvolgibili del tipo a maglia, o lamiera forata, o cieche.
4.2.
Nel caso di serramenti d’epoca di forma e materiali diversi (portelloni in legno o ferro e simili) è prescritta la conservazione dei medesimi.

5.
Vetrine e simili

5.1. In linea generale è prescritta la conservazione delle vetrine coeve nonché di quelle che, seppur posteriori, facciano parte integrante di un nuovo assetto della facciata degno di tutela o comunque siano tipiche di determinati periodi storici; per dette vetrine sono ammessi i soli interventi necessari alla loro manutenzione e conservazione e nel caso di vetrinette preesistenti che si compongono architettonicamente con la vetrina principale o distaccate ma coeve, ne è ammessa la conservazione con criteri di cui ai capoversi precedenti.
5.2. Non sono ammesse e vanno eliminate quelle poste in facciata e addossate ai pilastri e nel sottoportico, quando interrompono le partiture architettoniche dell’edificio.
5.3. L’installazione di distributori automatici è ammessa solo sull’ambito della vetrina e non sporgenti dal piano del vetro.

Visita anche la sezione dedicata all’attività edilizia sul sito del Comune di Bologna
Scarica il PDF del Regolamento Edilizio del Comune di Bologna (aggiornato a Febbraio 2012)

Se hai bisogno di maggiori informazioni relativamente a questo articolo del regolamento edilizio del comune di Bologna o ad ulteriori questioni ad esso connesse in ambito di regolamenti condominiali, ristrutturazioni edilizie, piani edilizi regionali e comunali, usa il form in basso per fare una richiesta al nostro staff. Ti risponderemo prima possibile con una consulenza gratuita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono per poter postare un commento sono, oltre all’email, il nome dell'utente. Il nome viene pubblicato - e, quindi, diffuso - sul Web unitamente al commento/richesta postata dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per gestire eventuali risposte private all'utente ed altre notifiche di servizio. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ art. 7 del D.Lgs. 196/2003 utilizzando il form di contatto presente nel sito ristrutturazioni-edilizie.com