Distanze minime dalle strade in centro abitato – Art.32 Regolamento Edilizio Comune di Bologna

Articolo 32
Distanze minime dalle strade in centro abitato

1.
Le distanze dalla strada all’interno dei centri abitati, da rispettare nelle nuove costruzioni (anche interrate),
nelle demolizioni integrali e conseguenti ricostruzioni (con esclusione delle fedeli ricostruzioni) o negli
ampliamenti fronteggianti le strade, non possono essere inferiori a:
-30 ml per le strade di tipo A (autostrade);
-20 ml per le strade di tipo D (urbane di scorrimento);
-10 ml per le strade di tipo E (urbane di quartiere) ed F (locali);

2.
Per gli interventi sul patrimonio edilizio esistente che non comportino variazioni della sagoma
planivolumetrica sono ammesse le distanze preesistenti.

3.
In caso di sopraelevazioni su edifici a distanza non regolamentare dalla strada, ferme restando le distanze
minime tra edifici, si ritiene ammissibile, per le strade di tipo E ed F, l’intervento qualora il ribaltamento del
fronte in sopraelevazione sia compreso all’interno della superficie coperta del piano su cui appoggia la
sopraelevazione stessa.

4.
Nel caso in cui tale ribaltamento determini pregiudizio estetico dell’organismo edilizio è consentito
l’allineamento verticale delle sopraelevazioni.

5.
Per le strade comprese nella zona omogenea A di PRG valgono gli allineamenti esistenti.

6.
Per le strade a fondo cieco secondo le previsioni di PRG non valgono le distanze di cui sopra, ferme
restando le distanze minime tra edifici.

7.
Sono comunque fatte salve dall’osservanza della disciplina delle distanze, per le strade di tipo E ed F,
eventuali parti edilizie accessorie di modeste dimensioni poste alla base degli organismi edilizi (portinerie,
guardiole, percorsi coperti, portici, ecc.) colleganti la strada o gli edifici adiacenti con l’edificio principale,
nonché i manufatti di cui al successivo articolo 35. I nuovi impianti di carburante o gli interventi sugli impianti
esistenti (stazioni di rifornimento) costruiti in adiacenza alle strade devono rispettare le distanze previste
dalla delibera in oggetto solamente per l’edificio di servizio e per eventuali impianti di lavaggio auto se chiusi;
sono pertanto esclusi le pompe, la cartellonistica, e i montanti delle pensiline e gli impianti di lavaggio
all’aperto.
Tra i manufatti all’interno delle aree di distribuzione carburante, (tettoie, pensiline, colonnine, edifici di
servizio ecc.) trattandosi di unico organismo edilizio, così come previsto dalla legge regionale 33/94, non
sono da applicarsi le distanze previste dal DM 1444/68, fermo restando il rispetto di tutte le distanze verso i
confini di proprietà, limiti di zona ed edifici limitrofi.
Le cabine di qualsiasi tipo a servizio delle reti, possono essere ubicate a qualsiasi distanza dal limite
stradale in deroga alla norma.

8.
È fatta salva la disciplina degli allineamenti di cui all’articolo 35 commi 1 e 2.



Visita anche la sezione dedicata all’attività edilizia sul sito del Comune di Bologna
Scarica il PDF del Regolamento Edilizio del Comune di Bologna (aggiornato a Febbraio 2012)

Se hai bisogno di maggiori informazioni relativamente a questo articolo del regolamento edilizio del comune di Bologna o ad ulteriori questioni ad esso connesse in ambito di regolamenti condominiali, ristrutturazioni edilizie, piani edilizi regionali e comunali, usa il form in basso per fare una richiesta al nostro staff. Ti risponderemo prima possibile con una consulenza gratuita.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono per poter postare un commento sono, oltre all’email, il nome dell'utente. Il nome viene pubblicato - e, quindi, diffuso - sul Web unitamente al commento/richesta postata dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per gestire eventuali risposte private all'utente ed altre notifiche di servizio. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ art. 7 del D.Lgs. 196/2003 utilizzando il form di contatto presente nel sito ristrutturazioni-edilizie.com