Recinzioni e muri di cinta – Art.89 Regolamento Edilizio Comune di Bari

Art. 89 Recinzioni e muri di cinta
1. Ogni recinzione costituisce non solo la separazione di aree anche di natura e uso diversi, ma il limite tra
spazi dell’architettura.
2. In tal senso l’attenzione verso queste opere contribuisce al miglioramento della qualità urbana
complessiva.
3. Le cancellate o i muri di suddivisione tra confini di proprietà possono assumere tipologie edilizie diverse
ma comunque in relazione ad un organico progetto di sistemazione delle aree scoperte di pertinenza.
4. Per gli interventi nei centri storici, nelle zone di vincolo ambientale o, comunque, in edifici che rivestano
interesse storico o ambientale, le recinzioni concorrono alla definizione dell’isolato urbano e pertanto la
loro forma, i materiali, la tipologia e l’altezza sono determinate in funzione delle caratteristiche tipo-
morfologiche dell’isolato.
5. In tutti i casi, e nel rispetto della normativa urbanistica, devono essere salvaguardate:
a. le caratteristiche morfologiche di riferimento;
b. la permeabilità visiva.

Visita anche la sezione dedicata all’attività edilizia sul sito del Comune di Bari
Scarica il PDF del Regolamento Edilizio del Comune di Bari (aggiornato a Marzo 2012)

Se hai bisogno di maggiori informazioni relativamente a questo articolo del regolamento edilizio del comune di Bari o ad ulteriori questioni ad esso connesse in ambito di regolamenti condominiali, ristrutturazioni edilizie, piani edilizi regionali e comunali, usa il form in basso per fare una richiesta al nostro studio tecnico. Ti risponderemo prima possibile con una consulenza gratuita da parte dell’architetto o dell’ingegnere.

Un pensiero su “Recinzioni e muri di cinta – Art.89 Regolamento Edilizio Comune di Bari

  1. Il mio vicino, ristrutturando il suo immobile, ha demolito la parte superiore del muretto che separa, a livello di lastrico solare, la sua proprietà dalla mia, e l’ha sostituita con una grata metallica tipo-balcone. Lo ha fatto per garantirsi la visione totale del piazzale sottostante, ma si è così creato un affaccio completo, più che un’ampia finestra sul terrazzo di mia proprietà, infischiandosi del diritto altrui di privacy. Posso procedere a mie spese al ripristino del muretto di separazione ? O devo citarlo sicché provveda ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono per poter postare un commento sono, oltre all’email, il nome dell'utente. Il nome viene pubblicato - e, quindi, diffuso - sul Web unitamente al commento/richesta postata dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per gestire eventuali risposte private all'utente ed altre notifiche di servizio. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ art. 7 del D.Lgs. 196/2003 utilizzando il form di contatto presente nel sito ristrutturazioni-edilizie.com