IGIENE DEL SUOLO. – Art.35 Regolamento edilizio del comune di Lucignano Arezzo

Art. 35 – IGIENE DEL SUOLO.
E’ fatto divieto di edificare su terreni già utilizzati come deposito materiali insalubri
quali letami, residui organici, ecc., che non siano stati adeguatamente risanati mediante
l’asportazione dei materiali di deposito e la loro sostituzione con opportuno materiale
arido di scavo.
Nel caso di terreni soggetti alle invasioni di acque superficiali o sotterranee, gli
interventi dovranno prevedere la realizzazione di adeguate opere di protezione e di
drenaggio.
Qualora si ravvisi la necessità di eseguire delle intercapedini a protezione dei volumi in
sottosuolo o a contatto con il suolo, queste dovranno essere estese per tutta la
superficie di contatto e dotate di adeguata ventilazione.
Tutti gli elementi strutturali e costruttivi costituenti ponte idraulico dovranno essere
realizzati, in questo caso, con materiale idrofugo o comunque impermeabile all’acqua.
I locali abitabili posti al piano terreno, indipendentemente dalla quota del pavimento
rispetto al terreno circostante, a sistemazione avvenuta devono avere il piano di
calpestio isolato mediante solaio e vespaio aerato ed il solaio deve essere distaccato dal
terreno stesso di almeno cm. 40.
Alle presenti disposizioni possono fare eccezione le sistemazioni di edifici esistenti,
qualora sia dimostrata la impossibilità di perseguire le soluzioni tecniche citate in
rapporto alla conservazione ed alla valorizzazione delle caratteristiche ambientali,
funzionali e tecnologiche preesistenti. In tal caso il progetto dovrà indicare le soluzioni
alternative ade-guate al perseguimento dei requisiti citati.
Le griglie di aerazione, che dovranno essere di norma non inferiori ad 1/100 della
superficie del vespaio, non devono presentare pericolo per i pedoni e devono essere
eseguite sicure in relazione alle even-tuali condizioni d’uso a cui possono essere
sottoposte.
Per i locali non abitabili posti al livello del terreno o seminterrati è ammessa la
costruzione di vespai semplici non aerati.
Il solaio dei locali abitabili deve essere sempre posto ad un livello superiore a quello
della falda freatica o a quello di massima piena del sistema fognario di scarico o di
quello idraulico.

Visita anche la sezione dedicata all’attività edilizia sul sito del Comune di Arezzo
Scarica il PDF del Regolamento Edilizio del Comune di Lucignano Arezzo (aggiornato a Dicembre 2012)

Se hai bisogno di maggiori informazioni relativamente a questo articolo del regolamento edilizio del comune di Lucignano Arezzo o ad ulteriori questioni ad esso connesse in ambito di regolamenti condominiali, ristrutturazioni edilizie, piani edilizi regionali e comunali, usa il form per fare una richiesta al nostro studio tecnico. Ti risponderemo prima possibile con una consulenza gratuita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono per poter postare un commento sono, oltre all’email, il nome dell'utente. Il nome viene pubblicato - e, quindi, diffuso - sul Web unitamente al commento/richesta postata dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per gestire eventuali risposte private all'utente ed altre notifiche di servizio. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ art. 7 del D.Lgs. 196/2003 utilizzando il form di contatto presente nel sito ristrutturazioni-edilizie.com