ELABORATI DEI PIANI ATTUATIVI – Art.25 Regolamento edilizio del comune di Lucignano Arezzo

Art. 25 – ELABORATI DEI PIANI ATTUATIVI
Fermo restando le disposizioni previste dalla normativa regionale e nazionale il
contenuto dei Piani Attuativi dovrà contenere tutti gli elaborati che si rendano
necessari per illustrare l’intervento in maniera esauriente e completa, saranno
obbligatori i seguenti elaborati minimi:
Planimetria d’inquadramento dello stato di fatto nel rapporto 1:2.000 o 1:5.000, con indicazione
degli eventuali vincoli ricorrenti;
Rilievo quotato del terreno e sezioni, nel rapporto 1:1.000 o 1:500, con le alberature ed
i manufatti esistenti, e relativa documentazione fotografica;
Progetto planovolumetrico, in scala variabile da1:1000 a 1:200 costituito da
planimetrie, sezioni, profili, con l’indicazione degli allineamenti, spazi di uso pubblico,
delle destinazioni d’uso dei locali , e verifica dei parametri urbanistici ed edilizi con le
previsioni del P.R.G. e la normativa del presente Regolamento;

Planimetria quotata nel rapporto 1:1.000 o 1:500 delle Opere di Urbanizzazione
(strade, piazze, altri spazi pubblici e di uso pubblico), con indicazione delle superfici
che dovranno essere cedute al Comune;
Individuazioni dei lotti o delle unità minime di intervento e delle tipologie edilizie.
Progetto delle opere di urbanizzazione.
Planimetria catastale aggiornata (estratto originale di mappa) dell’area interessata dal
Piano Attuativo, con allegato elenco delle proprietà e superficie delle relative particelle

o porzioni di esse.
Relazione geologica e indagine geognostica dei terreni, redatta ai sensi della vigente
normativa di settore, che includa specifico studio sul del microreticolo di drenaggio
idrico superficiale, se esistente, ed eventuali modifiche dello stesso in relazione
all’intervento e verifichi la compatibilità delle opere in progetto con le strutture
idrauliche naturali e artificiali esistenti;
Eventuali altri elaborati grafici che si rendano necessari ad illustrare aspetti specifici e
peculiari del singolo Piano Urbanistico Attuativo;
Relazione tecnica illustrativa;
Norme tecniche di attuazione;
Schema della Convenzione.
I piani attuativi di iniziativa pubblica o privata, al fine di implementare l’utilizzo di fonti
energetiche alternative ed al fine di promuovere un edilizia eco-sostenibile di norma
dovranno prevedere il rispetto dei presenti requisiti minimi:
utilizzo di tecnologie che fanno suo di fonti energetiche rinnovabili non fossili ai sensi
dell’art. 2 comma A del D.Lvo 29 dicembre 2003 n. 387, quali eolica, solare
(fotovoltaico, pannelli solari termici), geotermica e biomasse per sopperire ad un
fabbisogno energetico di non meno del 30% stimato per ciascun edificio costitutivo il
piano attuativo, che potrà essere derogata al 15% in zone soggette a vincolo
paesaggistico di cui al decreto dei beni culturali, al fine di non incidere sui valori
costituitivi il paesaggio.
Gli impianti potranno essere integrati all’immobile o individuati in aree specifiche
all’interno del piano, in tal senso non costituiranno opere di urbanizzazione primaria e
concoreranno agli indici fondiari del piano.

Visita anche la sezione dedicata all’attività edilizia sul sito del Comune di Arezzo
Scarica il PDF del Regolamento Edilizio del Comune di Lucignano Arezzo (aggiornato a Dicembre 2012)

Se hai bisogno di maggiori informazioni relativamente a questo articolo del regolamento edilizio del comune di Lucignano Arezzo o ad ulteriori questioni ad esso connesse in ambito di regolamenti condominiali, ristrutturazioni edilizie, piani edilizi regionali e comunali, usa il form per fare una richiesta al nostro studio tecnico. Ti risponderemo prima possibile con una consulenza gratuita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono per poter postare un commento sono, oltre all’email, il nome dell'utente. Il nome viene pubblicato - e, quindi, diffuso - sul Web unitamente al commento/richesta postata dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per gestire eventuali risposte private all'utente ed altre notifiche di servizio. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ art. 7 del D.Lgs. 196/2003 utilizzando il form di contatto presente nel sito ristrutturazioni-edilizie.com