ARTICOLO 55. ANTENNE E IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO A SERVIZI… – Regolamento Edilizio Comune di Genova

ARTICOLO 55. ANTENNE E IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO A SERVIZIO DEGLI EDIFICI E ALTRI IMPIANTI TECNICI
1) Per ogni edificio è consentita l’installazione di una sola antenna radiotelevisiva e di una antenna parabolica centralizzate. Ove ciò non sia tecnicamente possibile, le antenne devono comunque essere ridotte al numero minimo indispensabile.
2) Gli impianti devono essere centralizzati e le antenne poste sulla copertura, possibilmente in posizione centrale, in modo da ridurne l’impatto visivo, senza sporgere dal perimetro del tetto; sono da escludere installazioni in facciata.
3) Non sono ammessi cavi volanti per i collegamenti tra antenne e apparecchi riceventi; i cavi devono essere collocati entro canalizzazioni di dimensioni tali da consentire eventuali futuri potenziamenti dell’impianto.
4) Nel caso di interventi su edifici esistenti, soggetti a ristrutturazioni o comportanti il completo rifacimento di almeno un prospetto o del vano scala, è fatto obbligo di adeguare gli impianti a quanto prescritto ai precedenti commi 1) e 2), nonché a quanto prescritto al comma 3), limitatamente alle parti interessate.
5) Non è consentita la posa a sporgere o pensile al di fuori del filo del perimetro del muro di facciata, di apparecchiature funzionali al condizionamento e/o climatizzazione, salvo casi di progettazione architettonica inserita nel prospetto. È consentita l’installazione dei condizionatori, sulle coperture degli edifici a condizione che non siano visibili da strade e spazi pubblici o aperte all’uso pubblico.
6) In caso di oggettiva e dimostrata impossibilità a seguire le indicazioni di cui al precedente comma, i condizionatori dovranno essere adeguatamente mascherati, adottando soluzioni tali da consentirne un idoneo inserimento architettonico.
7) Le strutture a supporto della cartellonistica pubblicitaria, le indicazioni stradali e turistiche e le attrezzature tecniche, quali i sostegni ed i cavi per l’energia elettrica, i cavi telefonici, gli apparecchi di illuminazione stradale, devono essere realizzati in modo da rispondere a requisiti di ordine e di decoro e da non costituire disturbo o confusione visiva nel rispetto delle partiture architettoniche di facciata, dipinte o a rilievo. Sono fatte salve le autorizzazioni previste dal Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio per gli edifici monumentali e le aree soggette a tutela paesaggistica.

Visita anche il sito del Comune di genova

Se hai bisogno di maggiori informazioni relativamente a questo articolo del Regolamento edilizio del comune di Genova o ad ulteriori questioni ad esso connesse in ambito di regolamenti condominiali, ristrutturazioni edilizie, piani edilizi regionali e comunali, usa il form in basso per fare una richiesta al nostro staff. Ti risponderemo prima possibile con una consulenza gratuita

2 pensieri su “ARTICOLO 55. ANTENNE E IMPIANTI DI CONDIZIONAMENTO A SERVIZI… – Regolamento Edilizio Comune di Genova

  1. Abito a Genova in un palazzo a 5 piani con altri 24 condomini in una zona centrale.
    Un anno fa all’assemblea di condominio finalmente si e’ deciso di mettere l’antenna centralizzata; dopo un anno quasi tutti si sono connessi eliminando le antiestetiche antenne e cavi volanti ma non tutti lo hanno fatto fregandosene dei continui solleciti.

    Oltre al problema sopra adesso si stà ripetendo la storia con le parabole che oltre ad invadere il tetto fanno scendere i cavi volanti in facciata.
    Sto’ sentendo vari condomini ma sembra che non vogliano mettere la parabola centralizzata un po per la spesa e perche’ ci sono diversi satelliti che i condomini vogliono “puntare”.
    Cosa possiamo fare per tutelare l’immagine dello stabile?
    grazie

    Cordiali Saluti

  2. abito ultimo piano palazzina con terrazzo vivibile sotto vogliono mettere un motore per condizionatore avendo tutto il posto a disposizione dove non darebbe fastidio a nessuno e poi è proprio in facciata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono per poter postare un commento sono, oltre all’email, il nome dell'utente. Il nome viene pubblicato - e, quindi, diffuso - sul Web unitamente al commento/richesta postata dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per gestire eventuali risposte private all'utente ed altre notifiche di servizio. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ art. 7 del D.Lgs. 196/2003 utilizzando il form di contatto presente nel sito ristrutturazioni-edilizie.com